Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Zoom: cos'è e come funziona

Piattaforma potente e versatile per la comunicazione online basata su videoconferenze.
Piattaforma potente e versatile per la comunicazione online basata su videoconferenze.
Link copiato negli appunti

La comunicazione a distanza si sta affermando sempre più ed il ricorso a strumenti informatici è ormai imprescindibile durante lo svolgimento di attività di vario genere. Ambiti lavorativi, scolastici e personali richiedono piattaforme software in grado di essere potenti, affidabili e sicure durante il loro utilizzo.

Funzioni e uso di Zoom

Zoom è attualmente uno dei sistemi più diffusi per quanto concerne la creazione e gestione di videoconferenze, webinar e chat. È stato realizzato in particolare per favorire attività di collaborazione fra gruppi di lavoro, ma può essere preso in considerazione anche per lo svolgimento di lezioni concernenti corsi didattici di varia natura. Le sue funzionalità sono accessibili attraverso programmi per Windows, macOS e Linux, componenti aggiuntivi per i principali browser ed app specifiche per Android e iOS. Flessibilità e versatilità sono le specifiche che meglio rappresentano Zoom. Elevata la qualità dell’audio e del video prodotti, anche se inevitabilmente influenzata dalla larghezza di banda della connessione dati in uso. Si possono condividere schermate e contenuti in genere, come immagini, filmati, brani audio e file, disponibili sia localmente che attraverso profili cloud. Per accedere ai servizi erogati da Zoom occorre per prima cosa creare un account. Ne esistono di diversi tipi e quello Basic è gratuito.

Consente di ospitare sino a 100 partecipanti per evento e le sessioni possono durare un massimo di 40 minuti. Illimitato il numero di riunioni che si può pianificare. Audio e video sono in qualità HD e durante gli incontri il software riesce a rilevare la persona che sta parlando per farla apparire in primo piano agli altri interlocutori. Durante le conferenze si può facilmente condividere una schermata e si possono visualizzare sino a 25 riquadri in relazione ai partecipanti. Le informazioni relative ai meeting vengono generate in modo univoco e si possono inviare le informazioni di partecipazione con i dettagli del collegamento da selezionare e dei numeri telefonici da chiamare in alternativa. La disponibilità di componenti aggiuntivi per Google Chrome e Microsoft Outlook consente di pianificare gli incontri direttamente dai rispettivi calendari, opzione che rende ancora più immediata l’interazione con gli invitati. L’organizzatore è in grado di controllare e gestire le opzioni video e audio dei partecipanti ed è prevista la registrazione locale video (MP4) e audio (M4A) degli eventi stessi. I partecipanti possono inoltre contare su funzioni di collaborazione attraverso la condivisione di file di diversa natura, la creazione di screenshot e la annotazione con testi e disegni su schermi condivisi. Per dare un tocco di personalità alle sessioni si dispone anche di una funzione per cambiare virtualmente lo sfondo dell’interlocutore utilizzando una delle immagini preimpostate o con una a scelta.

Ti consigliamo anche