Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Mappe concettuali per prepararsi agli esami

Quali software utilizzare per creare mappe mentali da utilizzare per gli esami di maturità e di terza media
Quali software utilizzare per creare mappe mentali da utilizzare per gli esami di maturità e di terza media
Link copiato negli appunti

Gli esami di maturità e di terza media si stanno avvicinando e agli studenti è richiesto un impegno extra per preparare adeguatamente tutte le materie su cui dovranno sostenere le prove. I libri da studiare sono tanti e soprattutto sono ancora di più gli argomenti da studiare.

Mappe mentali/concettuali, a cosa servono

Ad aiutare gli studenti a prepararsi adeguatamente ed ad imparare i molti concetti che dovranno conoscere arrivano le così dette “mappe mentali” o concettuali. Si tratta di strumenti che se utilizzati correttamente possono dare una formidabile mano agli studenti. Sono utilizzati per catalogare idee ed organizzare appunti e concetti e possono aiutare gli studenti ad ordinare le idee favorendo l’apprendimento.

In buona sostanza sono una rappresentazione visiva del pensiero e si adattano ad ogni situazione. Sono create mediante l’uso di semplici e comodi grafici che delineano i concetti principali ed il loro progressivo sviluppo. Un uso accorto di questi schemi permette di ottimizzare l’apprendimento.

I migliori software gratuiti per realizzare mappe concettuali

Gli studenti che vogliono utilizzare le mappe mentali per creare schemi per i loro studi possono utilizzare alcuni software per lo più gratuiti che permettono di realizzarle facilmente per poi stamparle, esportarle su altri programmi come Power Point per realizzare una presentazione.

Tra i più noti c’è sicuramente Freemind che non solo è gratuito ma è anche open-souce.  Essendo stato realizzando in Java, questo software può essere eseguito su un qualsiasi sistema operativo. Di contro c’è solamente un’interfaccia utente non propriamente ben ottimizzata che richiede un po’ di apprendimento prima di poter essere sfruttata a dovere.

01_Freemind

XMind, sempre gratuito, è anche lui basato su java e dunque multipiattaforma. Più curato dal punto di vista grafico, supporta le mappe mentali realizzate anche da altri programmi. Di contro, alcune funzionalità avanzate come l’esportazione nei formati Word richiedono l’utilizzo della versione Pro che però è a pagamento. Per gli studenti, comunque, la versione base gratuita è più che sufficiente.

02_Xmind

iMindMap è sicuramente il programma più completo tra i tre. Di base offre tutto quanto possono fare anche gli altri programmi sopracitati, tuttavia possiede funzionalità grafiche ben superiori che permettono di realizzare mappe mentali di maggiore qualità. Da rilevare, però, una maggiore pesantezza rispetto agli altri applicativi. Sconsigliato, dunque, sui vecchi PC.

La versione base è assolutamente gratuita ma è presente anche una versione più completa a pagamento che include funzionalità davvero interessanti ma più in linea per un target professionale. Da evidenziare, infine, che la versione gratuita richiede l’installazione del programma completo. Al termine della prova gratuita della versione completa, le funzioni accessibili solo a pagamento saranno bloccate.

03_iMind

Non ci rimane che augurarvi un grande in bocca al lupo!

Ti consigliamo anche