Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

IMAP di Gmail: cos'è e configurazione guidata

Procedura per impostare il protocollo IMAP di Google Gmail su un client di posta generico
Procedura per impostare il protocollo IMAP di Google Gmail su un client di posta generico
Link copiato negli appunti

Gmail è un servizio gratuito di posta elettronica fra i più sicuri, efficienti ed affidabili. Si caratterizza in particolare per la capacità di riuscire a filtrare i messaggi indesiderati, riducendo la possibilità di incappare in agenti malevoli in grado di minare l’integrità del sistema in uso. IMAP, acronimo di Internet Messaging Access Protocol, costituisce un protocollo di comunicazione di larga diffusione per la gestione degli account di posta elettronica.

La peculiarità di IMAP è rappresentata dalla possibilità di gestire una medesima casella di posta da più device, siano essi fissi o portatili. Specialmente oggigiorno si registra infatti l’esigenza sempre più generalizzata di consultare i messaggi da computer desktop, notebook, smartphone e tablet. E ciò senza correre il rischio di perdere qualche messaggio a causa della mancata sincronizzazione fra gli accessi al server di posta. Il protocollo IMAP mantiene continuamente attiva la connessione con il server e non scarica localmente i messaggi (come accade con il protocollo POP3), visualizzandoli direttamente attraverso le cartelle native presenti nel server medesimo.

Al contempo IMAP permette di organizzare al meglio i messaggi, potendo ricorrere, oltre alla struttura preferita di cartelle, a etichette ed attributi specifici. Per configurare IMAP di Gmail su un client generico, come Mozilla Thunderbird, Microsoft Outlook o Apple Mail occorre prima di tutto verificare che tale protocollo sia attivo.

imap

Si può quindi accedere al proprio account Gmail e cliccare in alto a destra sul simbolo delle impostazioni e sulla omonima voce nel menu che si apre. Va quindi cliccata la scheda “Inoltro e POP/IMAP” e nella sezione “Accesso IMAP” occorre selezionare la voce “Attiva IMAP”, confermando la scelta con il pulsante “Salva modifiche”. Nel client di posta che si desidera utilizzare vanno quindi utilizzati i parametri “imap.gmail.com”, “SSL=sì” e porta “93”, facendo eventualmente riferimento all’aiuto in linea del software stesso, per quanto concerne la posta in arrivo. Per la posta in uscita (SMTP) vanno invece utilizzati i parametri “smtp.gmail.com”, “SSL”, “TLS” (se disponibile), “Richiesta autenticazione”, porta “465” (SSL) o porta “587” (TLS). Vanno inoltre inseriti il nome da visualizzare nella casella, l’indirizzo email completo e la password Gmail.

Si tenga comunque presente che tipicamente sono disponibili procedure guidate mediante le quali è disponibile il profilo IMAP di Gmail e manualmente viene solo richiesto di inserire indirizzo di posta e password.

Scopri anche come usare Gmail in modo professionale: ecco tutti i programmi e i consigli su come fare.

Ti consigliamo anche