Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

FIFA 16 Ultimate Team: si torna negli stadi, questa volta con una squadra creata da voi

con un nuovo motore grafico aumenta la realtà di gioco e porta un maggiore controllo dei movimenti e la possibilità di creare e gestire il tuo team
con un nuovo motore grafico aumenta la realtà di gioco e porta un maggiore controllo dei movimenti e la possibilità di creare e gestire il tuo team
Link copiato negli appunti

Sono passati diversi anni da quando il primo FIFA arrivò su PC e console. Se vi piace il calcio, non potete non conoscere la serie per eccellenza di EA Sports. Poco dopo gli anni ’90, la software house americana decise di creare un videogioco sul calcio che fosse più immediato che realistico.

Grazie alla presenza delle licenze di squadre e giocatori reali, il titolo divenne rapidamente uno dei più famosi seppur spesso criticato a causa dell’approccio troppo “arcade”. Queste tendenza è cambiata nelle edizioni degli ultimi anni e anche nel 2016 non poteva che arrivare un nuovo FIFA, il ventitreesimo titolo della serie.

Il titolo è oramai sbarcato anche su smartphone e dunque non poteva mancare l’edizione mobile disponibile per iOS e Android. FIFA 16 Ultimate Team permette di giocare partite rapide con squadre create dal giocatore; vediamo cosa offre.

Calcio d’inizio con il smartphone giusto

Come di consueto analizziamo il gioco a partire dal processo di installazione. Come già citato il titolo è disponibile sia su iTunes che su Google Play ma la compatibilità nel caso del sistema operativo Android non è sempre garantita.

Anche se siete dotati di un telefono abbastanza recente, il vostro smartphone potrebbe essere dichiarato incompatibile. Non ci è stato possibile, ad esempio, installare il gioco su un Asus Zenfone 2 (prima versione), né su un più vecchio Motorola Moto G 2014; nessun problema invece con un smartphone Samsung S6.

Il download dell’applicazione è piuttosto veloce ma, una volta avviata, avrete bisogno di scaricare dei dati aggiuntivi che possono raggiungere dimensioni importanti, quasi sempre superiori ad 1 GB. Assicuratevi dunque di eseguire tale operazione con una copertura di rete non a consumo.

Giocatori, stadi e carte

Se avete giocato ai precedenti FIFA, una volta avviato il gioco vi sentirete subito a casa. La differenza principale di questi titolo rispetto alle altre versioni, è che è basato sulla creazione di una vostra squadra.

I giocatori sono infatti presenti sotto forma di “carte” che ne identificano i dati anagrafici base e le caratteristiche tecniche. Sono presenti tantissime squadre provenienti da tutto il mondo e da qualsiasi campionato dunque la scelta è più che ampia.

Dovrete costruire la vostra squadra posizionando i giocatori migliori prima di ogni partita, sostituendo quelli non in forma e così via. FIFA 16 Ultimate Team è free-to-play ed è qui che entrano in gioco i set di carte: potrete infatti vincere o acquistare diversi “pack” che contengono giocatori, boost, stadi e così via.

Alla conquista dei pack a suon di gol

Non potrete dunque costruire subito la squadra dei vostri sogni, ma dovrete acquistare e trovare il professionista che vi serve in uno dei tanti pack a disposizione. Naturalmente le vostre risorse saranno limitate e dovrete guadagnare crediti giocando e vincendo le partite.

La componente free-to-play è molto forte e chi deciderà di spendere denaro vero per acquistare i pack avrà una marcia in più nel trovare i giocatori più forti. Su internet è possibile trovare tantissimi fan del gioco che si divertono a recensire i giocatori, sottolineandone pro e contro; le carte più celebri sono proprio quelle associate ai giocatori più importanti come Messi, Higuain, Ibrahimovic, Suarez, ecc.

Una volta che la vostra squadra è pronta potrete giocare in single o in multiplayer, sfidando altri giocatori e la loro squadra. Potrete disputare gli incontri oppure simularne l’esito, ma la prima scelta è sicuramente la più divertente.

Graficamente accattivante e divertente

La grafica è davvero buona e potrete godere della visuale classica dei giochi di calcio con modelli 3D curati in ogni dettaglio. I controlli sono quelli tipici di FIFA ovvero un pulsante per passare la palla/cambiare giocatore, quello per tirare in porta/effettuare il tackle e il pulsante per lo sprint; comparirà poi a schermo il pulsante direzionale.

Se il touchscreen non fa per voi, potreste optare per l’utilizzo di un controller senza fili da connettere al telefono: il gioco mappa i pulsanti in base al controller della Xbox ma potrete utilizzare anche quello della Play Station.

Il gameplay risulta semplice e divertente: ricorda in parte quello dei primi titoli per Play Station, senza i difetti che caratterizzavano l’IA per fare gol facili e con la possibilità di scegliere l’intensità del passaggio o del tiro.

Ultimo tiro e fine partita

Tutto rosa e fiori? Non proprio. Il gioco richiede uno smartphone di un certo livello, dunque di fascia alta, per funzionare a dovere. L’incompatibilità con altri dispositivi è probabilmente dovuta alla mancanza delle risorse hardware necessarie; l’aspetto grafico appagante, ha il suo contro.

Inoltre, utilizzando i vari menù, abbiamo notato qualche impuntamento, specialmente in dispositivi di fascia media. La componente free-to-play è davvero marcata: è vero che, come spesso accade, potrete utilizzare i crediti fittizi (e gratuiti) del gioco per acquistare nuovi pack, ma i crediti a pagamento faranno volare il vostro club in poche ore di gioco.

In conclusione FIFA 16 Ultimate Team è un buon titolo, che appassionerà chi ama il calcio, ma dovrete possedere un buon smartphone e un po' di pazienza per far crescere la vostra squadra.

[nggallery id=952]

Ti consigliamo anche