Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

FaceTime: come utilizzarlo su iOS e su MAC

Come utilizzare lo strumento per le videochiamate offerto da Apple per tutti i suoi utenti.
Come utilizzare lo strumento per le videochiamate offerto da Apple per tutti i suoi utenti.
Link copiato negli appunti

FaceTime è un’applicazione esclusiva per l’iPhone, l’iPad e tutti i computer Apple, attraverso la quale gli utenti possono videochiamarsi tra loro senza alcun costo aggiunto. Da un certo punto di vista, FaceTime può essere considerato come una sorta di Skype per i prodotti della mela.

Grazie a questo applicativo, gli utenti in possesso di un prodotto di Cupertino potranno dialogare tra loro sia sotto rete WiFi che sotto rete mobile senza limiti di tempo. FaceTime, proprio per la sua esclusività, non è disponibile per altre piattaforme. L’applicativo permette, dunque, di avviare videochiamate tra computer Apple, tra dispositivi mobile di Cupertino e tra computer e smartphone/ tablet della mela morsicata.

FaceTime, come avviarlo e utilizzarlo

L’utilizzo è davvero molto banale ed intuivo, del resto, Apple è famosa per garantire applicazioni di facile approccio.

Da computer Mac, al primo avvio dell’app sarà richiesto di inserire il proprio ID Apple.

Da mobile, invece, questo passaggio non è assolutamente necessario. Una volta inserito l’ID Apple, il programma di videochat sarà configurato. Per effettuare una sessione video o anche solamente una chiamata audio, gli utenti dovranno ricercare il contatto attraverso un piccolo motore di ricerca. Il contatto potrà essere trovato o attraverso il numero di telefono o l’indirizzo email o il nome e cognome.

[nggallery id=892]

Provando ad effettuare la chiamata, la procedura è valida sia da Mac che da dispositivo Mobile, gli utenti visualizzeranno, sia su Mac che su smartphone o tablet, l’immagine del chiamate a pieno schermo ed all’interno di un piccolo riquadro la propria. Curiosamente, la miniatura della propria immagine può essere spostata all’interno dello schermo, questo per evitare che possa dare un qualche fastidio durante la sessione di videochiamata.

Terminata la sessione, all’interno dell’app rimarrà traccia delle videochiamata, una sorta di cronologia che aiuta gli utenti a contattare tutti gli amici preferiti.

Da evidenziare un dato importante e cioè che da mobile, all’interno della Rubrica, tutti i contatti compatibili con l’uso di FaceTime mostreranno un’icona apposita che permetterà di avviare la videochiamata senza dover prima aprire l’app ed effettuare la ricerca del contatto.

FaceTime supporta anche l’HD per offrire una qualità delle videochiamata di altissimo livello. Ovviamente, per sfruttare l’alta definizione è necessario che i dispositivi utilizzati dispongano di una fotocamera anteriore sufficientemente potente (sugli smartphone e tablet è possibile utilizzare anche la fotocamera posteriore). Inoltre, FaceTime supporta anche gli schermi a 16:9.

In questo modo, ci sarà abbastanza spazio per far entrare tutti durante le sessioni di videochiamate.

Da evidenziare che su rete mobile, l’utilizzo continuativo di FaceTime potrebbe contribuire a ridurre rapidamente il proprio bundle internet mensile. Il suggerimento, dunque, è di sfruttare FaceTime solamente attraverso una rete WiFi.

FaceTime può essere utilizzato anche dai possessori di un iPod Touch.

In definitiva è un servizio di videochiamata esclusiva per gli utenti Apple di facile utilizzo e di ottima qualità.

Ti consigliamo anche