Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Come clonare Whatsapp su Android e iOS

Una guida per conoscere quali minacce si possono correre su WhatsApp e come evitarle facilmente.
Una guida per conoscere quali minacce si possono correre su WhatsApp e come evitarle facilmente.
Link copiato negli appunti

Diversi utenti si sono ritrovati in alcuni casi a porsi una domanda piuttosto singolare, ovvero se sia possibile che qualcuno si impossessi del proprio account WhatsApp e rubarne l’identità a tutti gli effetti, permettendo così di leggere le conversazioni altrui e di mandare messaggi senza che gli altri interlocutori possano scoprire nulla a riguardo.

Farlo non è però così semplice come si possa pensare, infatti è necessario che la vittima fornisca alcune informazioni importanti, motivo per cui il modo migliore per proteggersi in tal senso è facendo ricorso al buon senso e ricorrendo ad adeguate protezioni, sia tramite installando app di sicurezza sul proprio smartphone sia evitando di fornire il proprio numero di telefono ed altri dati sensibili a chiunque; esistono comunque diversi metodi per riuscire ad ottenere il controllo degli account WhatsApp di altre persone e ve ne mostreremo alcuni in modo tale da mettervi a conoscenza e rendervi consapevoli di come basti poco per evitare di divenire le vittime.

Il primo e probabilmente il più banale consiste nell’utilizzare il programma WhatsApp per PC o di fare ricorso al sito per poter accedere ad un account WhatsApp; per farlo dovrete inquadrare un QR code con la fotocamera del vostro smartphone e il sistema si collegherà in automatico al vostro account, permettendovi di utilizzare l’app su PC con estrema facilità; inoltre in questa maniera avrete modo di utilizzare l’app su PC solo se il vostro dispositivo è connesso ad internet, ovunque esso si trovi.

Tramite questo espediente, basterebbe che qualcuno venisse in possesso del vostro smartphone per pochi secondi per collegare il numero di telefono ad un PC e da li utilizzarlo ma per evitare problemi in questa maniera sarà piuttosto semplice, poiché vi basterà controllare quali sessioni siano state aperte di recente sull’app e da quale dispositivo; per farlo non dovrete far altro che aprire WhatsApp sul vostro smartphone e andando nelle impostazioni potrete vedere un resoconto delle attività recenti, e se doveste trovare qualcosa di sospetto potrete disconnettere tutti i dispositivi computer tramite l’omonimo pulsante.

Un altro metodo utilizzato per clonare WhatsApp è attraverso la clonazione dell’indirizzo MAC presente sul vostro smartphone, ovvero un seriale che identifica il vostro dispositivo ed è unico per ognuno di essi e che viene utilizzato da molte app per aumentarne la sicurezza, compreso WhatsApp; farlo non è un’operazione facile dato che sarà adatta a chi avrà una certa dimestichezza con software avanzati di programmazione o informatica e comunque sarà necessario avere a disposizione lo smartphone della vittima per un certo periodo di tempo, rendendo di fatto abbastanza sicuro proteggersi da questo tipo di minaccia.

In ogni caso rimangono sempre valide le regole sopracitate, ovvero di non prestare il cellulare a sconosciuti, di utilizzare sempre dei PIN per potervi accedere ed infine di disattivare la visualizzazione degli SMS direttamente dal lock-screen, così da evitare che qualche malintenzionato possa vedere il codice di verifica di Whatsapp senza necessariamente avere accesso al vostro smartphone.

Oltre a queste ci sono altre misure di sicurezza che potrete attuare per cercare di mantenere il vostro dispositivo più sicuro, come ad esempio evitando di utilizzare reti Wi-Fi pubbliche, specialmente se non ne conoscete la provenienza, poiché con esse i malintenzionati potrebbero ottenere l’accesso ad alcune informazioni sensibili del vostro smartphone; un’altra operazione che potrete fare è di effettuare un controllo saltuariamente delle app installate sul vostro dispositivo, poiché talvolta ci si può ritrovare con qualche file spia senza che ce ne si renda conto ed eliminandoli eviterete che possano comunicare vostri dati personali ad altri dispositivi a cui sono connessi; se avrete abbastanza dimestichezza potrete svolgere tale operazione da voi, altrimenti potrete far ricorso ad altre app indicate a tale scopo, come ad esempio CCleaner o Avast Mobile Security.

Quale sia la vostra situazione, è importante che ricordiate che clonare WhatsApp di dispositivi altrui rimane un’operazione illegale, quindi evitate di farlo anche solo per fare uno scherzo a qualche vostro amico, o potreste incorrere in pesanti sanzioni.

Ti consigliamo anche