Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

TIM Internet: come configurare la rete fissa e quella mobile

Breve guida per gestire autonomamente i collegamenti alle reti fissa e mobile erogati dal gestore TIM
Breve guida per gestire autonomamente i collegamenti alle reti fissa e mobile erogati dal gestore TIM
Link copiato negli appunti

TIM è tra i gestori mobili e fissi più popolari nel nostro Paese, potendo vantare un parco di milioni d’utenti. L’attivazione di una linea di casa può avvenire secondo tre diverse modalità: online, recandosi presso un negozio TIM o contattando telefonicamente il 187.  

TIM: Configurare il modem fibra

Le offerte TIM Smart FIBRA permettono di raggiungere velocità in downstream ed upstream decisamente superiori rispetto a quelle ottenibili con la tecnologia ADSL2+.  Ciò permette di gestire contenuti multimediali, streaming ed applicazioni in tempo reale, anche simultanei, in modo più efficiente e produttivo. L’erogazione del servizio fibra si basa tipicamente sulla tecnologia VDSL2, la quale utilizza per lo più il classico doppino telefonico per raggiungere la destinazione finale. Nel caso non sia utilizzabile o in aree specifiche può essere fatto ricorso diretto al supporto fisico basato proprio su fibra ottica, potendo ottenere performance decisamente superiori.

tim_01

I modem fibra di TIM sono solitamente dotati di 4 porte ethernet gigabit usabili per connettere alla LAN computer, NAS e device multimediali per una condivisione dati più veloce. Attualmente sono previste anche 2 interfacce wireless 802.11 b/g/n (2,4 + 5 GHz), le quali possono tornare utili specialmente con tablet, smartphone e notebook. Apprezzabile anche la disponibilità di 2 porte USB ai fini della condivisione di stampanti e periferiche di archiviazione come dischi removibili e pen drive. Alle due prese “line1” e “line2” è infine possibile collegare due apparecchi telefonici (anche cordless) per i servizi di fonia in modalità VoIP. Il modem deve essere posizionato nei pressi di una presa telefonica, una presa elettrica ed, eventualmente, una TV. Va quindi inserito nella presa telefonica il cavetto bianco proveniente dal filtro fornito in dotazione. Successivamente occorre inserire il cavetto grigio fra la porta “ADSL/VDSL” del filtro e quella omonima del modem ed il cavetto nero fra la presa “TEL” del filtro e la porta “PSTN” del modem. Va infine collegato l’alimentatore alla presa “Power” del modem ed alla presa elettrica. Non resta quindi che premere il tasto “On/Off” sul modem ed attendere che le spie Power, ADSL/FIBRA e Service siano di colore verde fisso. L’ultimo passaggio concerne il collegamento degli apparecchi telefonici cordless solitamente forniti in dotazione. Il primario va collegato alla presa “Line1”, mentre il secondario è già abbinato al precedente e può essere posizionato in qualsiasi ambiente della casa. 

tim_02

Al termine si verifichi che le due spie “Line2” e “Line2” siano anch’esse di colore verde fisso. Vi è comunque la possibilità di riutilizzare anche vecchi apparecchi telefonici e di trasformare il proprio smartphone in cordless mediante l’app Telefono (iOS e Android). A procedura conclusa va contattato il numero verde 800.001.949, confermando l’avvenuta installazione con l’ausilio della voce guida. L’attivazione del servizio verrà successivamente comunicata (entro 4 giorni lavorativi) attraverso un SMS od in alternativa si può verificare con l’app MyTIM Fisso (iOS e Android). Per ulteriori informazioni è sempre consultabile il servizio clienti linea fissa al 187. Per collegare un computer alla rete via ethernet è sufficiente collegare un cavo fra una delle quattro prese “Eth” disposte nella parte posteriore del modem e quella del computer stesso. Occorre quindi assicurarsi che nella sezione di gestione dei parametri di rete della scheda ethernet sia attiva la modalità dinamica per l’ottenimento automatico di un indirizzo IP. Non occorre infatti alcuna configurazione statica ed una volta collegato il cavo si dovrebbe poter immediatamente navigare in Internet o gestire la posta elettronica.

TIM: configurare la rete mobile

Prendiamo ora in esame la configurazione della rete mobile TIM relativamente a smartphone e tablet operanti con iOS e Android. Per quanto concerne iOS ed iPhone occorre entrare nella sezione impostazioni ed individuare la voce relativa alla rete dati cellulare. Nel campo APN (Access Point Name) va quindi inserita la stringa “wap.tim.it”, senza compilare i campi “nome utente” e “password”, verificando anche di aver attivata l’opzione relativa al 4G/LTE. Con l’iPad, procedendo come nel caso precedente, occorre invece impostare come APN “ibox.tim.it”.

tim_04

Per quanto riguarda Android l’APN da utilizzare è tipicamente “ibox.tim.it”, mentre il percorso per raggiungere tale parametro di configurazione può variare in funzione della versione di sistema operativo e della marca alla quale appartiene il modello in uso. In generale occorre comunque partire dal menù delle impostazioni per poi individuare la sezione profili concernente le reti mobili, la quale comprende la voce APN medesima.

Ti consigliamo anche