email

Client email per Android: le app migliori

del 18 settembre 2013

Per gestire i propri account di posta elettronica oggi è possibile affidarsi non solo a computer desktop o portatili, ma anche a smartphone e tablet. Focalizzando l’attenzione sui dispositivi equipaggiati con piattaforma Android, le alternative di certo non mancano, a partire dalle applicazioni pre-installate con il sistema operativo. Ogni device dispone infatti del software Email, che permette di accedere in mobilità alla propria casella, così come l’app Gmail per gli indirizzi @gmail.com

Chi invece preferisce affidarsi a soluzioni di terze parti può optare per K-9 Mail, ritenuta una delle migliori alternative dalla community di utenti. Tra i punti di forza si segnala il supporto garantito per i protocolli POP3, IMAP ed Exchange, oltre alle notifiche push per essere avvisati in tempo reale dei nuovi messaggi e a un’interfaccia da poco completamente ridisegnata, ora più funzionale e comoda sui display touchscreen. Il download gratuito e la configurazione assistita per i servizi più comuni (come ad esempio Yahoo! e lo stesso Gmail) rendono l’app una delle più apprezzate della categoria.

Anche per MailDroid non è richiesto alcun pagamento e le funzionalità offerte sono molto simili a quelle del software precedente. Si segnala in particolare la possibilità di salvare gli allegati ricevuti nella scheda microSD installata sul dispositivo, così da non pesare sul quantitativo di memoria interna nel caso di file dalle dimensioni generose. Il correttore ortografico, l’editor WYSIWYG, l’archiviazione cloud e il layout della UI diviso sui tablet completano l’elenco delle feature offerte.

Screenshot per K-9 Mail, MailDroid e Aqua Mail

Screenshot per K-9 Mail, MailDroid e Aqua Mail

Ancora, Aqua Mail riprende da vicino lo stile grafico dell’app ufficiale Gmail introdotto con gli ultimi aggiornamenti. Risultano particolarmente comodi gli widget integrati, per il conteggio dei messaggi ricevuti e per la consultazione delle anteprime. La versione Lite è offerta anche in questo caso in forma del tutto gratuita, mentre i più esigenti possono puntare sull’edizione Pro, mettendo però mano al portafogli e affrontando una spesa pari a 3,77 euro. In questo caso verrà abilitata la configurazione di due o più account, la possibilità di utilizzare le identità (alias) e la rimozione della firma pubblicitaria allegata in fondo ad ogni messaggio inviato.

La scelta finale spetta come sempre all’utente, in base alle proprie necessità e ai gusti personali. Come detto in apertura, l’accesso alla casella di posta elettronica in mobilità rappresenta ormai un’operazione alla portata di tutti e le alternative non mancano. Basta effettuare una semplice ricerca sullo store Google Play per trovare altre applicazioni di questo tipo. Il consiglio è come sempre quello di scaricare prima le versioni free, in modo da poterne testare le funzionalità senza alcuna spesa, per poi decidere eventualmente di premiare il lavoro degli sviluppatori pagando per quelle complete.

Lascia un commento